Sono un tartufaio di vecchia data , ero solo un ragazzino e con mio nonno andavo alla ricerca del tartufo bianco, all'epoca il tartufo nero non era ancora considerato, da allora questa grande passione mi è entrata nel sangue.
Con il trascorrere degl'anni e la compagnia di cani meravigliosi, cui mi sono dedicato ho appreso diverse tecniche e segreti per addestrare i più diversi soggetti. Ho addestrato e provato molte razze alla ricerca del tartufo, ma solo nel 1980 grazie alla vista di una foto su una rivista ho scoperto il Lagotto Romagnolo. In quegl'anni il Lagotto Romagnolo era una razza nuova in via di formazione (riconsiuta come razza dall'ENCI nel 1992), solo dopo parecchi anni di accurate selezioni e incroci tra quei primi esemplari si è trovata una razza che ha la grande passione per la ricerca del tartufo.Da allora mi sono dedicato prevalentemente all'addestramento e alla ricerca di soggetti di Lagotto Romagnolo, razza per mè ideale all'addestramento per la ricerca del tartufo, questo però non ha arrestato la mia curiosità nello sperimentare sempre nuove razze.
L'addestramento da noi effettuato verso i nostri Cani, per la ricerca & riporto del tartufo è basata sulla creazione di un rapporto cane-padrone in grado di dare ai nostri cani, l'assoluto benessere psico-fisico e di permettere di sviluppare le loro attitudini alla ricerca del tartufo. Il nostro tipo d'addestramento e impostato per rendere facile, anche al tartufaio neofita la conduzione del cane fin dalla prima uscita tramite comandi semplici e già ampiamente appresi dal cane addestrato;
Da qualche anno sono in pensione e finalmente posso dedicare tutte le giornate ai miei cani e per riuscire ad esprimere al meglio le loro potenzialita' cosi' da avere disponibili dei cani veramente completi e preparati in tutte le situazioni anche le piu' difficili.

Calendario raccolta e ricerca tartufi Emilia Romagna


Sito regione emilia romagna


  • tuber magnatum (tartufo bianco pregiato) - dal 1° settembre al 20 gennaio per le zone di pianura, dal 20 settembre al 20 gennaio per le zone di collina


  • tuber melanosporum - dal 1° novembre al 31 marzo per tutte le zone


  • tuber aestivum - dal 1° maggio al 30 giugno per le zone di pianura, dal 1° maggio al 15 agosto ed dal 15 al 20 settembre per le zone di collina - dal 13 settembre al 20 settembre per le zone di collina della provincia di Piacenza


  • tuber uncinatum - dal 20 settembre novembre al 31 gennaio per tutte le zone


  • tuber brumale e sue varietà moschatum - dal 1° dicembre al 30 aprile per tutte le zone


  • tuber albidium ( bianchetto) - dal 1° dicembre al 15 aprile per le zone di pianura, dal 1° dicembre al 30 aprile per le zone di collina


  • tuber macrosporum - dal 1° settembre al 20 gennaio per le zone di pianura, dal 20 settembre al 20 gennaio per le zone di collina


  • tuber mesentericum - dal 20 settembre al 31 gennaio per tutte le zone